• Misha’s ride – Episodio 2

    Iniziano i lavori sul telaio di Misha! I componenti base saranno smontati e sostituiti con optional ad-hoc, in grado di rendere il TT-01 un telaio da drift a tutti gli effetti!

    Come primo step si smontano avantreno e retrotreno, si estraggono i differenziali dalle sedi e si eliminano i braccetti sospensione e i tiranti sterzo di serie, non adatti alla guida in drift!

    Per distribuire la trazione in ugual misura sulle quattro ruote e per rendere la macchina più fluida e controllabile possibile, entrambi i differenziali vengono bloccati con colla a caldo, in modo che la ruota destra e quella sinistra siano in presa diretta con la trasmissione.

    Il motore brushless da 4300 giri/volt prende il posto dell’unità a spazzole di serie. Questo nuovo motore sarà alimentato da batterie LiPo da 7.4V, raggiungendo a tutto gas quasi 32000 giri/minuto, assicurando contemporaneamente consumi contenuti grazie all’efficienza del sistema senza spazzole.

    Sistema di sterzo e albero di trasmissione centrale saranno sostituiti con optional in alluminio, in grado di assicurare maggiore precisione e affidabilità. Inoltre installeremo un dissipatore sul motore, per ottimizzarne il raffreddamento.

    Poiché questi componenti erano anodizzati di colori differenti, li abbiamo sottoposti a un trattamento con soda caustica che li ha riportati alla colorazione naturale del metallo.

    Tra i pezzi speciali messi a disposizione dai membri del team c’è un kit di braccetti sospensione regolabili, che consentiranno di modificare gli angoli caratteristici del telaio ottenendo il massimo nella guida in drift.

    Il team ha messo a frutto la sua esperienza su questo modello di telaio apportando modifiche per migliorarlo in tutti i suoi aspetti.

    Vediamo quindi installate viti passanti con dadi autobloccanti invece di normali viti autofilettanti, per assicurare la robustezza delle sospensioni.

    I braccetti delle sospensioni anteriori sono stati modificati per ampliare la sterzata massima ottenibile, e i perni dei rinvii di sterzo sono stati uniti da un castelletto superiore che ne assicura la rigidità durante la marcia.

    Il telaio è a buon punto!

    Il prossimo passo sarà l’installazione e la configurazione dell’elettronica di bordo, dopodiché il modello di Misha muoverà i primi passi mentre si effettueranno le regolazioni finali sull’assetto!


    1 responses to “Misha’s ride – Episodio 2”


     Lascia il tuo commento